fbpx

La sicurezza di essere tutelati

a cura del Presidente Nazionale del Patronato ANMIL, Vito Antonio Lorusso

Qualche secolo fa, in Inghilterra, vennero promulgate, per la prima volta, le leggi sui poveri; il Governo inglese dell’epoca s’era immedesimato nel forte disagio che vivevano le fasce di popolazione più deboli e s’era impegnato ad aiutarle, mediante provvedimenti mirati.

Da allora, son passati tanti anni, ma i cittadini disagiati, purtroppo, vi sono ancor oggi. Il moderno Stato Sociale ha, quindi, come obiettivo quello di mettere tutta la popolazione in grado di affrontare serenamente malattia e vecchiaia, quello di aiutare chi si trova senza lavoro, quello di garantire, indistintamente a tutti, le migliori prestazioni possibilità riguardo ad una serie di servizi determinati.

Welfare, termine inglese che in lingua italiana significa benessere, è un termine molto usato, a volte abusato, che ricorre, con cadenza quasi quotidiana, nei dibattiti politici, nelle discussioni sindacali, nelle pressanti istanze delle fasce più deboli della popolazione.

Lo Stato deve garantire a tutti, indistintamente, dignità, lavoro ed assistenza, lo impone la nostra Costituzione ed ancor prima lo impongono i principi di Giustizia sociale cui l’Italia s’ispira, specie dal dopoguerra.

Lo Stato, attraverso i suoi Organi, spesso non ce la fa a raggiungere i risultati sperati, ed allora… chiede aiuto e delega; ecco il perché dell’esistenza dei Patronati!
Noi esistiamo perché le fasce più deboli della popolazione ce lo chiedono a gran voce, perché i poveri, i disagiati, i lavoratori hanno bisogno di un punto di riferimento cui rivolgere le loro istanze, hanno bisogno di qualcuno che li ascolti, che li aiuti a risolvere i loro problemi.

Il Patronato ANMIL c’è, è in prima linea al fianco di chi è più debole per condurre le “battaglie”, per lo più vincenti, per il riconoscimento di quei diritti a volte ingiustamente negati.

Il nostro team di medici ed avvocati, dotati di grande professionalità e, soprattutto, d’immensa umanità, è costantemente al lavoro sia nello studio della normativa sempre più copiosa e contorta e sia nelle sedi preposte, anche giudiziarie, con l’unico scopo di tutelare al meglio i nostri soci ed utenti.

Il nostro “Notiziario” è stato ideato per contribuire a migliorare l’azione di tutela medico-legale; quindi… un grande grazie a tutti i medici ed a tutti i legali per l’impegno profuso quotidianamente.

VITO ANTONIO LORUSSO - PRESIDENTE NAZIONALE DEL PATRONATO ANMIL

Nato a Castelluccio Superiore (Pz), si infortuna nel 1970 e, l’anno successivo, si iscrive all’ANMIL. All’interno dell’Associazione ricopre, a livello locale, dapprima la carica di Consigliere e, dal 1992 ad oggi, quella di Presidente Territoriale della Sede ANMIL di Cosenza; componente del Co.Co. Pro. INAIL di Cosenza e Consigliere Regionale Anmil. Nel corso degli anni, a livello centrale, è stato consigliere del Comitato Esecutivo ANMIL e Vice Presidente della Fondazione ANMIL “Sosteniamoli Subito”. Nel 2015 entra a far parte del CdA del Patronato come Consigliere e, successivamente, diviene Vice Presidente del Patronato. Il 18 maggio 2019, il Consiglio Nazionale lo elegge Presidente Nazionale del Patronato.

Questo sito utilizza cookie tecnici e di terze parti per funzionalità quali la condivisione sui social network e/o visualizzazione di media. Fai click qui per visualizzare l'elenco dei cookie ed esprimere le tue preferenze.